Fabio Sanvitale, Armando Palmegiani

 

UN MOSTRO CHIAMATO GIROLIMONI

Una storia di serial killer, di bambine

e di innocenti.

 

Sovera, 2011, 174 pagine con foto

A Roma è un modo di dire: " 'a Girolimoni!". Si usa quando uno ci prova con una ragazza davvero ma davvero piccola. Solo che nessuno sa da dove venga questo modo di dire.
E tutti pensano che Gino Girolimoni fosse un pedofilo, fosse colpevole.

Invece no. Gino Girolimoni è il protagonista di uno dei più grandi errori giudiziari della storia italiana.
Tra il 1924 ed il 1927 a Roma sono rapite, violentate, e in 5 casi uccise, sette bambine. Per la polizia il sor Gino è colpevole. Peccato che fosse sette volte innocente. Contro di lui sono letteralmente inventate 17 prove false. Ne uscirà distrutto, nell'animo e nella posizione sociale.
Una storia che si intreccia con quella del poliziotto Giuseppe Dosi, che cercherà di riabilitarne la memoria e trovare il vero colpevole, pagando un prezzo altissimo. Un colpevole che Dosi identifica nel pastore anglicano Brydges. Ma era davvero lui?
Sulla base dei documenti originali, dell'esame dei luoghi dei delitti, col supporto di esperti professionisti, un'indagine giornalistica e poliziesca puntuale, che propone il profilo del vero colpevole e il ritratto vivido della Roma degli anni Venti.