Fabio Sanvitale, Armando Palmegiani

 

SACRO SANGUE 

Storie di svizzeri, menzogne e omicidi.

 

Sovera, 2015, 206 pagine con foto

Una notte di maggio del 1998, in Vaticano. Echeggiano degli spari. Qualcuno, dalla porta di un appartamento, intravede un cadavere. Grida. Inizia il giallo delle Guardie Svizzere: tre morti. Cedric, vicecaporale, è accusato di avere ucciso il Comandante e sua moglie: e di essersi suicidato subito dopo. La versione ufficiale della Santa Sede, diffusa dopo pochissime ore, va a sbattere con quella di Muguette, la madre di Cedric, che pensa piuttosto che suo figlio sia rimasto vittima di un gioco più grande.

È andata così? Da anni le due tesi si scontrano. Si parla di servizi segreti, di triangoli passionali, di storie gay, di massoneria e Opus Dei.

Fabio Sanvitale e Armando Palmegiani indagano senza pregiudizi su tre morti difficili da decifrare. Incontrano personaggi silenziosi, disegnano la stanza del delitto, leggono le perizie, si muovono tra Roma, Parigi e la Svizzera a caccia di documenti e informazioni e danno la loro soluzione.